Ricercate la offerta vacanzeAlberghiAlloggio privatoAppartamentiCamereCaseRistorantiCaffe_bar
L'Istria BluValle(Bale)BanjoleFasana, FazanaAlbona, LabinLisignano, LiznjanMarcanaMedulino, Medulin
L'Istria VerdeBarbanaVerteneglio (Brtonigla)Buie/BujePinquente/BuzetCerretoGallignanaGrisignana

Il Pesce / Istria

  • Segna questa pagina
  • Questa funzione consente di segnare i siti che ti piacciono per dopo confrontarli, inviare gruppi di richieste e simile. I siti segnati appaiono nella colonna in alto a destra, sotto "Segnalibri (Bookmarks)" e non sono memorizzati nei preferiti del vostro browser!

Il mare Adriatico, un mare cristallino, è il nobile amico e parte inseparabile della popolazione locale. L’alimentazione ai frutti di mare con l’aggiunta dell’olio d'oliva, è la ragione principale per la longevità e la salute delle persone provenienti dal Mediterraneo. La gente del luogo, ma anche i visitatori, distinguono bene i diversi sapori e odori di pesce e frutti di mare pescati nei nostri mari e quelli provenienti da mari lontani e dagli oceani. La purezza e la trasparenza del mare Adriatico, che raggiunge a volte una profondità di 65 metri,  l’alta salinità e l’ossigeno sono le ragioni principali per la sua unicità. Il pesce appena pescato, che viene offerto sulle tavole dei ristoranti e delle taverne istriani, affascina da sempre tanti appassionati dell’Istria e vi ritornano constantemente scoprendo tutta la magia delle specialità della cucina istriana.

Il pesce e i frutti di mare in Istria

In Istria la cultura del mare e la convivenza con esso è nota da tempo immemorabile. Su questa bella penisola la pesca è parte integrante delle storie di vita sin dall’esistenza del uomo. Il pesce veniva allevato già in tempi antichi, quando nel fiume Dragogna si allevavano le anguille, nel canale di Lemme e a Promontore le ostriche, a Brioni diversi tipi di pesce. L’immenso azzurro del mare Adriatico ospita oltre 400 di varie specie di pesci e abitanti marini. Il pesce marino è così diviso in quello azzurro (sardine, sgombri, acciughe, tonno, spratto, pesce spada ....) e il pesce bianco (orata, platessa, nasello, spigola di mare ....). Per quantità di grassi, i pesci si dividono in quelli magri (nasello, sogliola, orata), semimagri (orata, triglia, sardine, acciughe) e grassi (anguilla, polpo…).

La sorgente della salute

La nitidezza del mare Adriatico è un imperativo della salute, ed insieme ad altri suoi benefici dona un particolare gusto alle specialità gastronomiche. I frutti di mare sono ricchi in minerali e vitamine, diventando immancabili su ogni tavola. Oltre ai benefici per il sistema cardiovascolare e l'importanza per un corretto sviluppo, i frutti di mare sono una protezione ideale contro il cancro. E' interessante sapere che le persone le quali consumano spesso pesce hanno un rischio del 50% inferiore di sviluppare sintomi di depressione, demenza e malattia di Alzheimer. I bambini che si nutrono di frutti di mare hanno molte meno probabilità di avere l’asma. L'assunzione regolare di pesce nella nostra dieta allevia anche i sintomi di artrite reumatoide, psoriasi, diabete e malattie autoimmuni, perché un’alimentazione simile calma i processi infiammatori e aumenta l'immunità. Il pesce e i frutti di mare hanno un effetto positivo anche sulla bellezza. E’ stato dimostrato che incidono in maniera significativa sulla riduzione di acne e a rendere la carnagione pulita, ma anche sul rafforzamento del desiderio sessuale poiché lo zinco che contengono li rende un potente afrodisiaco.

Le specialità gastronomiche istriane

Tutti i sapori del mare contenuti nel pesce fresco, granchi e conchiglie, sono la migliore esca per tutti i buongustai, che come gli abitanti del mare, si lasciano “agganciare” alle specialità di pesce. Gli istriani sono maestri nella preparazione di frutti di mare che vi offriranno con amore in piatti preparati seguendo diverse ricette.
Da non perdere il tradizionale pesce preparato alla griglia, condito con poco prezzemolo, aglio e olio d'oliva, come lo preparavano i nostri nonni.
Le sardine salate sono una specialità di questo territorio, la cui ricetta originale esiste dai tempi antichi. Le sardine salate vengono preparate da solo pesce fresco che viene conservato in botti di legno e poi cosparso di sale grosso. Il tutto viene tenuto li per un paio di mesi e quando viene estratto si immerge nell’olio d’oliva.
Lo stufato istriano di pesce, una volta cibo dei pescatori poveri, è oggi una delizia che vi farà sicuramente leccare le dita, un'irresistibile combinazione di diverse specie marine in una pentola. Servito con polenta gialla e il pane fatto in casa che potete inzuppare, rappresenta una festa per i sensi.

Buzara di scampi, cozze, gamberi e calamari, è il piatto di mare preferito che preparato con olio d'oliva, aglio, prezzemolo e pangrattato, con sopra un po’ di vino, rivela la ricchezza del gusto e dell'odore del mare. Una delle ricette originali è sicuramente il pesce in crosta di sale, dove il pesce intero viene completamente coperto con il sale e messo nel forno preriscaldato.  Il pesce preparato in questo modo sorprendentemente non è salato ne secco, ma succoso e delizioso mentre particolare fascino visivo ha la sua "liberazione" dal guscio di sale.

Le prelibatezze speciali che dovete provare sono le varie zuppe, paste e risotti ai frutti di mare preparati come antipasto o secondo piatto leggero, che viene servito con alcuni dei vini istriani, rivelando la bellezza di questa magica penisola.
Il risotto al nero di seppia è considerato una vera perla nera del mare Adriatico e viene preparato con l’aggiunta di seppie, olio d'oliva, aglio e vino rosso, e il nero di seppia, che dà al risotto un gusto particolare e un aspetto attraente.

Le capesante sono considerate da molti le migliori conchiglie al mondo, e in Istria vengono tradizionalmente preparate al forno con l'aggiunta di olio d'oliva e spezie del Mediterraneo, al gratin o al sugo di pomodoro.
Le  ostriche si mangiano crude e servite su ghiaccio con poche gocce di limone o avvolte nel prosciutto istriano gratinate. Sono considerate l'afrodisiaco più potente.
Assicuratevi di provare il polpo sotto la campana (ispod čripnje in croato), il polpo preparato sotto un coperchio di latta o terracotta, che viene poi coperto con cenere viva e carboni  ardenti dal focolare. Oltre al polpo, sotto la campana si preparano anche i calamari e altre qualità di pesce.
I calamari nostrani sono l'orgoglio dei residenti locali e attraggono sempre i visitatori dell’Istria a causa dell’elevata qualità e del gusto delicato. Nello stufato, sotto la campana, al sugo o farciti, rivelano i sapori del mare Adriatico.

A quelli dallo spirito autonomo e avanturistico, che vogliono provare a preparare il pesce da soli, dobbiamo dire che le specialità di pesce devono essere sempre fresche. Il pesce si può acquistare in una delle pescherie, dove i gentili venditori puliranno il pesce. Se lo vogliono pescare da soli, siccome il pesce appena pescato è il pesce migliore, raccomandiamo di seguire le leggi croate e le raccomandazioni in materia di pesca.

Se il pesce lo catturate da soli, lo provate in uno dei ristoranti istriani, trattorie e agriturismi o vi viene offerto sulla tavola dei gentili padroni di casa, tenete bene in mente che vi state amalgamando con i veri tesori di questo territorio ai quali vorrete sempre ritornare.

Dove assaggiare il pesce e i frutti di mare

La tradizione della preparazione del pesce e dei frutti di mare si può assaggiare durante le innumerevoli manifestazioni nelle città istriane che celebrano il mare e il pesce.
Fasana è una cittadina importante sulla mappa degli amanti del mare e delle sue delizie. E' qui che ogni anno si svolge la famosa Piccola accademia delle sardine dove non è richiesto l’esame d’ammissione ma solo appetito e voglia di scoprire più di cento modi per la preparazione di questo sano pesce azzurro. Nell’ambito dell'Accademia, durante il mese di maggio, è possibile partecipare alla singolare Scuola di Fasana sulla salatura delle sardine, dove potrete imparare dagli eccellenti pescatori di Fasana tutti i segreti della preparazione perfetta delle sardine in sale. Sulla Strada delle sardine si trovano numerosi ristoranti e trattorie che offrono modi tradizionali di preparazione di questo tipo di pesce. Gli eventi come Il mare sulla tavola e Rapsodia in blu sono inevitabili a causa dell'abbondanza di specialità culinarie offerte assieme ai vini tipici istriani ma anche per lo spirito distintivo di un tradizionale villaggio di pescatori che pervade Fasana. La tradizionale Festa delle sardine e Cosa sanno i pescatori sono vere e proprie feste di pesca e mare in cui i pescatori dimostrano le loro competenze, strumenti e la ricca pescata accogliendo nella loro compagnia tutti gli amanti del pesce. A Fasana si trova una particolare galleria all'aperto, il Parco delle sardine, con sculture dedicate a questo pesce. I sapori e le delizie di Fasana, un evento che tradizionalmente si svolge nel mese di ottobre, offre piatti a base di sogliola e funghi con la degustazione di vini istriani, olio d'oliva, formaggio e miele.

La serata della capesanta cittanovese è il nome di una serata speciale che fa parte del festival gastronomico dal nome significativo GnamGnam Fest che si svolge a Cittanova all'inizio di giugno. Oltre alla ricca offerta di capesante preparate in maniera sublime e di altri frutti di mare, una eccellente scelta di vini e il programma d’intrattenimento sotto un cielo stellato, i visitatori possono seguire lo show culinario, dove parteciperanno alla dimostrazione e alla preparazione delle capesante dai migliori chef.

Le giornate della sogliola è l’evento gastronomico che celebra le qualità culinarie della sogliola - pesce bianco di prima classe, e si svolge nell’Istria nord-occidentale a Umago, Cittanova, Buie, Verteneglio, Castelvenere, San Lorenzo, Salvore e numerosi centri minori della zona.
Ad Abrega è possibile assistere ad un tradizionale Festival delle acciughe e il Festival delle cozze,  mentre a Medolino da non perdere è il Brodet cup, la gara culinaria nella preparazione della migliore zuppa di pesce d'Istria. In Pješčana uvala (Val di Sabbia) alla fine di maggio si possono assaggiare piatti tradizionali con i granchi alla Festa dei crostacei.

Le feste dei pescatori sono un tradizionale appuntamento della popolazione locale, dove, insieme all’intrattenimento e i vini locali, si posso assaggiare specialità ai frutti di mare. Queste feste si svolgono in molte città della penisola, da Plomin e altre località della costa orientale dell'Istria a numerose città e cittadine della costa occidentale. Qualunque sia il posto che sceglierete, non sbaglierete, perché l'amore per il mare è intessuto in ogni abitante della zona costiera dell’Istria, che vi mostrerà con orgoglio.

Le ricerche


    Preferiti
    Annunci sponsorizzati