Ricercate la offerta vacanzeAlberghiAlloggio privatoAppartamentiCamereCaseRistorantiCaffe_bar
L'Istria BluValle(Bale)BanjoleFasana, FazanaAlbona, LabinLisignano, LiznjanMarcanaMedulino, Medulin
L'Istria VerdeBarbanaVerteneglio (Brtonigla)Buie/BujePinquente/BuzetCerretoGallignanaGrisignana

Giro d'Italia 2004 Istria

  • Segna questa pagina
  • Questa funzione consente di segnare i siti che ti piacciono per dopo confrontarli, inviare gruppi di richieste e simile. I siti segnati appaiono nella colonna in alto a destra, sotto "Segnalibri (Bookmarks)" e non sono memorizzati nei preferiti del vostro browser!

GENERAL POSITION 31-05-2004,
87 Giro d'italia


1. CUNEGO Damiano
2. GONCHAR Serhiy -2'02"
3. SIMONI Gilberto -2'05
4. CIONI Dario David -4'44
5. POPOVYCH Yaroslav -5'05
6. GARZELLI Stefano -5'31
7. BELLI Wladimir -6'12
8. MC GEE Bradley -6'15
9. VALJAVEC Tadej -6'34
10. GARATE CEPA Juan Manuel -7'47

14. tappa: Trieste – Pola


La 14. tappa del Giro è di 175 chilometri. La partenza è fissata per le 12.55, a Trieste, dove il giorno prima ci sarà la competizione singola a cronometro. Partiti dalla città giuliana i concorrenti, percorsi 7,8 km, entreranno in Slovenia passando per il valico di frontiera di Hosp e, dopo ulteriori 32 chilometri di suolo sloveno, arriveranno al valico di confine di Požane. La prima città croata che i ciclisti del Giro “visiteranno” è Buzet (Pinguente), a 48,2 chilometri dal punto di partenza di questa tappa. Immediatamente dopo Pinguente i partecipanti si troveranno ad affrontare quella che per molti è la parte più difficile della tappa, una salita di 15 chilometri verso Kovačići. Lasciandosi alle spalle i primi 5 chilometri di salita, che fanno registrare 227 metri di differenza di altitudine, i ciclisti avranno davanti a sè l’unico tratto montano del percorso, quello per raggiungere Svi Sveci. La percentuale media della salita in questa parte della gara è del 5,3, con punte massime di 8,3%. Si prevede che i concorrenti inizieranno ad affrontare la salita tra le ore 14.05 e le 14.15 circa. Dopo Kovačići, i ciclisti scenderanno verso Cerovlje (Cerreto) e Pazin (Pisino).

Il punto di passaggio di Pisino è esattamente difronte alla Casa delle Rimembranze o Spomen dom, nel centro cittadino. Dipendentemente dalla velocità media del percorso, l’arrivo dei concorrenti in città è previsto tra le ore 14.45 e le 15. Da qui, il tragurado della tappa è a 96 chilometri di distanza. Da Pisino la carovana rosa proseguirà in direzione di Tinjan (Tignano), dove ad attenderla c’è un punto di ristoro ovvero luogo in cui gli uomini delle varie squadre passano ai propri concorrenti cibo e bibite, mentre questi proseguono per Baderna. Passata la località, inizia il secondo percorso impegnativo della 14. tappa, una salita di 2,5 chilometri per raggiungere il Lim (Canale di Leme), con 190 metri di differenza di altitudine. Stando ai piani attuali, qui dovrebbe iniziare la ripresa in diretta televisiva della RAI, di Eurosport e delle altre stazioni che acquisteranno i diritti televisivi.

La terza città istriana toccata dal Giro in questa giornata è Rovinj (Rovigno), tra le ore 15.35 e le 15.50 circa. Per arrivare a Pola, i concorrenti attraverseranno ancora Bale (Valle), sfioreranno Vodnjan (Dignano), a Fažana (Fasana) passeranno accanto alla chiesetta per percorrere poi Fažanska cesta e ritrovarsi davanti Pola. A Pola, percorrendo per tre volte via degli Statuti Vecchi, i ciclisti arriveranno in Riva, al traguardo, situato esattamente difronte al piazzale Carolina. Una volta passato il traguardo i concorrenti dovranno fare ancora due giri in città, di 6,5 chilometri ciascuno. Dopo esser passati lungo la Riva, percorreranno le vie Flaccio, Dobrila, Laginja, i Giardini, via dell’Istria, via Flavia davanti all’Arena, per poi arrivare attraverso via della 43. Divisione alla Strada delle Brigate d’Oltremare, ovvero alla tangenziale e percorrere via Trieste per dirigersi nuovamente verso piazza del Ponte e arrivare in Riva. Il primo arrivo in Riva dei concorrenti è previsto verso le 16.45 - 17.10, mentre la conclusione della competizione tra le ore 17.05 e le 17.30, dipendentemente dalla velocità media che per questa tappa raggiungerà i 38 - 42 chilometri orari, secondo le previsioni degli organizzatori.

15. tappa: Parenzo – San Vendemiano

una tappa molto impegnativa, considerato che è completamente piana.
La partenza è fissata alle ore 11.25 dal parcheggio grande di Parenzo, all’entrata cittadina e i concorrenti percorreranno il centro cittadino, ovvero via Decumanus e Cardo Maximus, per poi arrivare in Riva e uscire dalla città. Il percorso cittadino controllato sarà interessantissimo per tutti gli spettatori presenti. Dopo due chilometri ci sarà la partenza in corsa e i ciclisti proseguiranno verso nord-ovest dell’Istria.
Passato Veli Maj la carovana su due ruote proseguirà in direzione di Tar (Torre), attraverserà Novigrad (Cittanova), Lovrečica (S. Lorenzo di Daila), Umag (Umago), Bašanija (Bassania) e Volparija (Volparia), per uscire dal territorio croato al confine di Plovanija. Il percorso croato della gara è di 53,1 chilometri e si prevede che i concorrenti lo percorreranno in circa un’ora e venti minuti. Dinnanzi a sè avranno ulteriori 22 chilometri di Slovenia, con un punto di transito a Portorož (Portorose), per poi dirigersi verso San Vendemmiano, luogo natio del noto calciatore juventino Alessandro Del Piero, in cui sono attesi all’arrivo verso le ore 16.50 - 17.30.
Le tappe istriane saranno per i concorrenti la “quiete prima della tempesta” perchè dopo le due giornate nella nostra penisola dovranno affrontare le Dolomiti e le Alpi che sono i tracciati decisivi, quelli che vengono a compilare la graduatoria finale della corsa prima del traguardo di Milano.

Comitato promotore


TEL: +385.(0)52.372 158
FAX: +385.(0)52.372 168
E-mail: giroditalia2004@istra-istria.hr
Marino Brečević, presidente
Giuseppe Rota, vicepresidente
Denis Ivošević, vicepresidente
Sandro Vrančić, HBS
Manuela Hrvatin, direttrice
Sanja Cinkopan, responsabile della partenza
Giuseppe Ghersinich, responsabile dell’arrivo
Daniela Saina, responsabile alloggi
Mladenka Batalić, responsabile promozione
Ranko Borovečki, PR
Sandra Ilić, segretaria

14. etape (Trst - Pula, 175 km):


1. Petacchi (Italija, Fassa Bortolo) 4 h.8 min.58 sek.
2. Rodriguez (SAD, Acqua&Sapone;),
3. Velo (Fassa Bortolo),...
16. ROGINA (HRVATSKA, Tenax),...
47. MIHOLJEVIĆ (HRVATSKA, Alessio-Bianchi)

15. etape-Porec/Parenzo - San Vendemiano 234 km


1.Petacchi Alessandro
2. MC Ewen
3. Pollak Olaf
4. Nauduzs Andris

Per la prima volta nella storia la Croazia, ovvero l’Istria, ospiterà l’87.ma edizione del Giro d’Italia per ben due giornate. Domenica, 23 maggio, a Pola ci sarà il traguardo della XIV tappa di 166 chilometri, partita da Trieste, mentre il giorno dopo a Parenzo partirà la
XV tappa che raggiungerà San Vendemiano, in provincia di Treviso.
Questo sogno ormai vecchio degli amanti croati del ciclismo e in particolar modo di quelli istriani, diventerà realtà nel mese di maggio di quest’anno. Già da molto tempo nei circoli ciclistici si pensava a come sarebbe stato bello che il famoso Giro, una delle manifestazioni ciclistiche più note al mondo, accanto al Tour de Tour de France e al Vuelto spagnolo, visitasse i nostri luoghi. Nove anni fa, lo stesso Eddy Merckx, uno dei più grandi ciclisti di tutti i tempi, vincitore di addirittura cinque edizioni del Tour de France, in visita in Istria dichiarò come “sarebbe meraviglioso portare qui una gara famosa, perchè il paesaggio è bellissimo”. Dopo alcuni primi contatti informali di fine anni 90, il passo decisivo è stato fatto dalla Regione Istria e dal suo Ente turistico.
Nel mese di maggio dello scorso anno i nostri rappresentanti si sono incontrati con il direttore del Giro, sig. Carmine Castellano che ha subito dichiarato che l’idea di far passare il Giro anche sul suolo istriano è accettabile e addirittura attuabile, visto che si era in piano di fare arrivare una tappa della gara a Trieste. Il signor Castellano ha poi percorso in due occasioni il tracciato delle tappe, visitando anche Pola e Parenzo ed ha preso la sua decisione. La conferma ufficiale è stata resa nota l’8 novembre 2003, in occasione della presentazione ufficiale dell’87.mo Giro d’Italia nell’Auditorium di Milano.



La gara ciclistica Giro d'Italia nella sua 87.ma edizione parte, per la terza volta nella storia, da Genova, luogo in cui l’8 maggio ci sarà il prologo della competizione e la corsa a cronometro, mentre il giorno seguente, il 9 maggio, si darà il via alla prima tappa. Dopo aver percorso 20 tappe, di un totale di 3435 chilometri, i concorrenti arriveranno a Milano il 30 maggio, città che per tradizione ospita l’ultima tappa del Giro.
In base all’attuale tracciato della 14.ma tappa, domenica, 23 maggio c.a. , i ciclisti partiti da Trieste passeranno per la Slovenia, con una fermata di transito e, passando per il confine di Požane, entreranno in Croazia. Dopo aver toccato Buzet (Pinguente), Cerovlje (Cerreto), Pazin (Pisino), Baderna (Baderna), Limski kanal (Canale di Leme), Sošići (Sossici), Rovinj (Rovigno), Bale (Valle), Vodnjan (Dignano) e Fažana (Fasana) arriveranno a Pula (Pola), in cui percorreranno ancora due giri di 6,9 chilometri nel centro cittadino per raggiungere il traguardo in Riva, vicino all’Arena. 15. tappa: Parenzo – San Vendemiano
La 15.ma tappa, lunedì, 24 maggio , vedrà partire i concorrenti da Poreč (Parenzo) e gli sportivi su due ruote proseguiranno per Tar (Torre), Novigrad (Cittanova) e Umag (Umago) per poi attraversare nuovamente la Slovenia e un pezzo d’Italia, fino ad arrivare in Veneto.
Il momento più eccitante di questa tappa sarà quello in cui i ciclisti percorreranno il centro storico di Parenzo, ovvero le vie Decumanus e Cardo Maximus, per poi raggiungere la riva e lasciarsi la città alle spalle. Le tappe istriane saranno per i concorrenti la “quiete prima della tempesta” perchè dopo le due giornate nella nostra penisola dovranno affrontare le Dolomiti e le Alpi che sono i tracciati decisivi, quelli che vengono a compilare la graduatoria finale della corsa prima del traguardo di Milano.

Le ricerche


    Preferiti
    Annunci sponsorizzati